rigenerae 2015

nuova vita agli oggetti

seguici anche su

  • Wix Facebook page

Inaugurazione

 

Venerdì 20 Novembre 2015 

h.18.30

APERITIVO E DJ SET

Vico Angeli 21r (traversa di Via Garibaldi, angolo Palazzo Rosso)

Genova

 

 

Apertura Temporary Store

 

Dal 21 Novembre al 24 Dicembre 2015

dal martedì al sabato dalle 15.00 alle 19.00


Vico Angeli 21r (traversa di Via Garibaldi, angolo Palazzo Rosso)

Genova

 

a opera di:

Ape Furibonda, Associazione Matermagna, Stefano Bomarsi, Claudio Costa, Rosanna Criniti, Antonio Crugliano, duepuntozero, effe6, Gecoeco, LBLab Busellato, Laboratorio Progetto Pinocchio, Lavorazioni Essenziali, Le Creazioni al Fresco, Lel, Sc’art, Un Diario di Bordo, Under the Church Art, Elena Verardo

 

 

                     In collaborazione con:                                                                         Sponsor:

 

 

 

                                                                                                                                                                   

                                  

 

L'associazione                         presenta l’esposizione rigenerae , divenuta ormai un appuntamento fisso con il l'Eco Design: oggetti e complementi di arredo realizzati da artigiani, artisti e designer con materiali di scarto e oggetti in disuso.

 

Anche quest'anno rigenerae riapre in Vico Angeli, una piccola traversa di Via Garibaldi, uno spazio dedicato alla sensibilizzazione sulla riduzione dei rifiuti gestito da Sc’art e alVerde in collaborazione con Amiu.

 

rigenerae presenta da sempre pezzi unici di diversi autori, tutti accomunati da una forte sensibilità verso il riutilizzo dei materiali, l’attenzione all’ambiente e la ricerca di un peculiare stile e gusto estetico.

L’iniziativa, giunta ormai alla terza edizione, si propone di divulgare anche nella pratica la cultura del riuso e la costruzione di un’alternativa ecologica ed artigianale all’omologazione formale e qualitativa degli oggetti di arredo attualmente presenti sul mercato.

 

La formula non è cambiata: nel Temporary Store di vico Angeli artigiani, artisti e designer espongono i prodotti del loro accurato lavoro, creati dal riutilizzo di materiali di scarto e oggetti in disuso, contribuendo alla raccolta fondi dell'associazione

 

Quest’anno le proposte ruotano intorno al tema della scatola/contenitore: dall’armadietto al mobile, dalla scatola portagioie alla confezione regalo. Sempre nell’ottica di un riutilizzo intelligente e creativo, tante curiose e inedite rivisitazioni di pezzi di recupero e scarti riconvertiti che potranno essere facilmente inserite come elementi originali di arredo e di uso nelle nostre case.

 

In occasione dell’inaugurazione sarà offerto un buffet e ci sarà la possibilità di conoscere gli artigiani e approfondire la conoscenza sulle caratteristiche degli oggetti esposti.

 

Il partner che ha deciso di sostenere rigenerae quest’anno è SOLO BIO PER TE giovane azienda genovese che distribuisce prodotti di cosmesi fresca e vegan e integratori alimentari, tutti prodotti in Austria. Verranno presentate confezioni prova di olio denti e kit di cosmesi, per viso e corpo in un packaging rispettoso dell’ambiente e degli animali.

 

Lo spazio rimarrà aperto dal 21 novembre fino al 24 dicembre 2015

dal martedì al sabato dalle 15.00 alle 19.00

 

 

rigenerae offre l’opportunità di acquistare oggetti artigianali, ecologici e dal gusto innovativo e contemporaneo!

 

Apefuribonda è Monica Colombara, “Mastro cartaio” che coniuga il culto e la valorizzazione del materiale cartaceo alla sensibilità verso il riciclo e il riuso. Quest'anno presenta una serie di lavori realizzati con carta di recupero, sviluppati grazie all’ampia gamma delle sue forme con grande cura decorativa e all’insegna del gioco e dell’ironia.

 

Associazione Matermagna è un'associazione di promozione sociale che si occupa di promuovere una cultura della sostenibilità che rimetta al centro il ben-essere dell'individuo e della collettività attraverso progetti educativi propri o in collaborazione con altri enti e associazioni. Le opere esposte sono realizzate dal maestro Tato Ambrosi  con materiali naturali  raccolti sulle spiagge e lungo gli argini dei torrenti.

 

Stefano Bomarsi, scultore di materiali destinati al macero - prevalentemente legno, pietra e metallo - crea oggetti d’uso come lampade ed elementi d’arredo con occhio alla creatività e al gusto per l’arredo.

 

Claudio Costa, artista genovese, assembla scarti metallici provenienti dai mezzi di produzione e dai prodotti di consumo, negandone la natura produttiva e consumistica per farli rivivere in forma allegorica.

 

Rosanna Criniti, artista-artigiana, realizza le sue opere utilizzando vetro colorato e ceramica.

Dal tiffany al mosaico, il vetro sposa il legno con la magia dei colori ridando vita ad oggetti ormai spenti e in disuso.

 

Antonio Crugliano è uno scultore che sceglie e trasforma oggetti dimenticati in personaggi e figure inaspettate a cui dà vita grazie ad un impasto di gioco, passione e sensibilità. Nel suo laboratorio su strada, in Vico delle Fate 57, raccoglie storie e idee che diventano sculture, burattini, scatole decorate a mano, insegne in legno e complementi d'arredo. 

 

duepuntozero: Giulia Cavagnetto e Raffaella Pioggia, artigiane e designers, presentano la loro produzione basata sulla reinterpretazione di materiali di scarto domestico ed industriale. Il progetto stilistico si fonda sulla valorizzazione estetica delle caratteristiche proprie dei materiali e sul divertente gioco di trasformazione del loro uso originale.

 

Effe6, Francesca Ferrando, è artigiana, restauratrice del legno, creativa in tutte le sue declinazioni. Qui presenta con il suo marchio la nuova collezione di oggetti nati da evocazioni marine e fiabesche, caratterizzate dal suo gusto delicato e originale.

 

La Bioniera, Andrea Midoro: crea soluzioni alternative per la coltivazione del verde, da giardini verticali ad allestimenti con materiali di recupero. Lino Tenace: da anni si occupa di sistemi ecosostenibili, agroecologia ed agricoltura urbana  - propongono insieme LA BIONIERA una lombricomopostiera realizzata solo con materiali di riciclo ed energia umana.  Sostieni l’artigianato ecosostenibile e preserva la massa biologica del pianeta direttamente dal tuo appartamento. Il tuo scarto verde e marrone compostabile diventano terriccio profumato di bosco grazie alla Bioniera,  sfruttando il lavoro dei lombrichi che può ospitare (red-wigglers californiani). Questo consente di diminuire di tre volte il tempo di compostaggio, perciò la Bioniera ha l’efficacia e le dimensioni indispensabili per il compostaggio domestico facile e ordinato.

 

LBLab, progetto nato all’interno dell’azienda Luigi Busellato Incisioni, propone una serie di oggetti in plexiglass ed ottone, incisi o stampati, realizzati con materiali di recupero rinnovati o reinterpretati. La tradizionale produzione si declina in inedite interpretazioni dei materiali con fantasia e stile sempre innovativo.

 

Laboratorio Progetto Pinocchio, di Sara Rizzo e Marchese Sabrina  è il luogo dove tutti i mobili, antichi e vecchi, ritrovano la loro forma o ne assumono una nuova, attraverso un' opera di restauro eseguita con metodi tradizionali ma con attenzione alle attuali sensibilità, individuando in ogni elemento la potenzialità in esso racchiusa e rivitalizzandone l'aspetto.

 

Lavorazioni Essenziali è un gruppo di artigiani del centro storico che condividono esperienza e competenza nell’ambito della produzione di arredi e oggetti realizzati con materiali di recupero, in particolare lampade e giochi per bambini. 

 

Le Creazioni al Fresco / Sca’Art  - gruppo di donne detenute nella Casa Circondariale di Genova Pontedecimo  - realizzano accessori ed oggetti d'arredo con materiali di scarto (tela di ombrelli, banner in pvc) realizzati a mano con passione e cura. Il progetto è a cura di Emanuela Musso in collaborazione con l'Associazione Sc'Art!

 

Lel,  è Livia Eva Loiudice,  creativa e sognatrice, reinventa arredi e oggetti con approccio decorativo concentrando le diverse esperienze di lavoro, dalla tecnica della doratura in Kazakistan  alla tradizione dell’artigianato della sua terra di origine, la Basilicata.

 

Un Diario di Bordo è Emanuela Musso, che propone gioielli realizzati con materiali di recupero. Le creazioni uniche realizzate a mano attingono dal mondo della sartoria: antichi bottoni, fibbie, frange, passamanerie. Combinano manualità e gusto, proponendo una moda sostenibile senza trascurare qualità, innovazione e tendenza.  

 

Under the Church ART Artistry, Recycling & Transformation, è la riunione di Andrea, eclettico artigiano, mente creativa della coppia, e Alice, ex restauratrice di mobili, fonde antiche tecniche con esigenze moderne, in un gruppo di la voro la cui filosofia si radica sulla profonda passione per tutto ciò che è antico o con una storia da raccontare e la consapevolezza che, con buona creatività, tanta dedizione  e discrete capacità manuali, ogni oggetto possa rivivere una seconda esistenza anziché essere considerato uno scarto.

 

Elena Verardo, ceramista dal 1988, crea gioielli, borse e oggetti d’arredo con materiali naturali e di riciclo. Ogni pezzo è unico ed ha una sua storia. Collabora con il Centro REMIDA (centro di riciclaggio creativo) di Genova.

 

alVerde é un’associazione di Promozione Sociale senza scopo di lucro, creata per diffondere e sviluppare la cultura del riuso, del riciclo e della gestione consapevole e sostenibile dei rifiuti e delle risorse.  L’Associazione è composta da figure professionali eterogenee attive nella ricerca, azione e diffusione di conoscenze - in ambito scientifico, artigianale, architettonico e sociale – relative alle fonti di energia rinnovabile, i principi del consumo critico, dell’eco architettura e dell’eco design - www.al-verde.org

 

Info:      Francesca Busellato tel. 333 3746981,  francescabusellato@gmail.com

              Francesca Cipro tel. 3405009778,  info@al-verde.org